Superbonus 110%

Il Decreto Rilancio, nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha incrementato al 110% l’aliquota della detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

E’ inoltre ampliata la possibilità per il contribuente di optare, in luogo della fruizione diretta della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori di beni o servizi (c.d. “sconto in fattura”) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante, ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e intermediari finanziari.

Tale facoltà  è riconosciuta non solo per gli interventi ai quali si applica il c.d. “Superbonus 110%”, ma anche per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (detrazione Irpef pari al 50%), di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (c.d. “Bonus Facciate”), di efficienza energetica (c.d. “Ecobonus”), di adozione misure antisismiche (c.d. “Sisma bonus”), di installazione di impianti solari fotovoltaici, di installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Superbonus 110% - Si parte! Assimpredil al tuo fianco 

Scopri i servizi per cogliere tutte le opportunità legate ai bonus fiscali