Coronavirus FAQ

Si riporta, di seguito, un elenco di prime FAQ elaborate al fine di supportare le imprese nella corretta interpretazione del DPCM del 22 marzo 2020.

L’elenco sarà oggetto di costante aggiornamento sia in relazione ad ulteriori quesiti pervenuti sia al fine di adeguarlo a mutati provvedimenti normativi.

Sul piano generale, si rammenta che la ratio del provvedimento governativo è quella di una sospensione generale delle attività produttive, fatta eccezione per quelle ritenute essenziali in questa fase di emergenza.

 

CLASSIFICAZIONE ATECO

1. Dove posso consultare la classificazione ATECO? 

2. Sono un soggetto che svolge un’attività industriale o commerciale che ricade tra le attività elencate nella tabella, posso continuare ad operare?

3. Nel caso vi siano incongruenze tra i codici ATECO risultanti nella visura camerale e quelle risultanti dall’attribuzione della partita iva, Quali codici devo considerare al fine di verificare se la mia attività debba essere sospesa o meno?

4. Sono un soggetto che svolge più attività e ho più codici ATECO. Posso continuare a operare solo se tutti i miei codici attività sono indicati in tabella?

5. Sono un soggetto che svolge più attività e ho più codici ATECO: un codice primario e uno o più codici secondari. Posso continuare a operare solo se il mio codice di attività primario è riportato nella tabella?

6. La mia attività prevalente non rientra tra i codici ATECO indicati nella tabella, ma, invece, vi rientra il codice ATECO di una delle mie attività secondarie, per la quale, pertanto, posso continuare ad operare. Devo preventivamente darne comunicazione al Prefetto?

7. La mia attività prevalente non rientra tra i codici ATECO indicati nella tabella, ma, invece, c’è il codice ateco di una delle mie attività secondarie. Considerato che posso continuare ad operare per l’attività secondaria posso, contestualmente, proseguire anche la produzione dell’attività prevalente (codice ATECO primario)?

8.  La tabella riporta solo codici ATECO a livello di categoria (5 cifre) o sottocategoria (6 cifre) diversi dal mio, ma che ricadono nella stessa divisione o gruppo della mia attività, posso continuare a operare?

 

ATTIVITA' FUNZIONALI

1. Cosa s’intende per attività funzionali alla filiera delle attività indicate in tabella e dei servizi essenziali e di pubblica utilità?

2. Sono il fornitore di un’impresa che a sua volta fornisce beni/servizi a un’impresa che svolge le attività indicate in tabella o che eroga servizi essenziali e di pubblica utilità. La mia è un’attività funzionale alla filiera? posso continuare a operare?

3. Le imprese funzionali possono operare solo per le imprese e le amministrazioni indicate nella comunicazione al Prefetto o possono operare anche per altri clienti?

 

PERIODO TRANSITORIO E ATTIVITA’ CONSENTITE DOPO IL 25 MARZO 2020

1. Fino a quando posso completare le attività in vista della chiusura?

2. Per le imprese che non possono proseguire le attività, gli uffici amministrativi possono svolgere le proprie funzioni?

3. Per le imprese che non proseguono le attività, gli uffici amministrativi possono svolgere in sede le proprie funzioni e, più in generale, le attività di backoffice non effettuabili da remoto possono essere proseguite?

4. Dopo il 25 marzo, è possibile consentire l’accesso ai locali dell’impresa, le cui attività sono sospese, a “soggetti terzi” che svolgono attività di manutenzione, vigilanza, pulizia e disinfestazione?

5. Qualora l’attività della mia impresa sia sospesa, posso mantenere un presidio di dipendenti in azienda con funzioni di sicurezza, controllo dei rischi, vigilanza, pulizia, sanificazione degli ambienti, manutenzione?

6. Le imprese che hanno dovuto sospendere l'attività il 23 marzo, possono spedire e/o ricevere merci dopo il 25 marzo?

7. Qualora l’attività della mia impresa sia sospesa, è consentita dopo il 25 marzo 2020 la riunione del Consiglio di Amministrazione nei locali aziendali, alla presenza di un segretario verbalizzatore/dipendente?

 

ADEMPIMENTI NEI CONFRONTI DELLE PREFETTURE

1. Chi è tenuto a fare la comunicazione al Prefetto?

2. A quale Prefettura deve essere inviata la comunicazione o la richiesta di autorizzazione?

3. Esiste un modello nazionale di comunicazione o di richiesta di autorizzazione al Prefetto?

4. Sono un’impresa funzionale e ho inviato la comunicazione al Prefetto. Posso continuare a operare oppure devo attendere un riscontro dalla Prefettura?

5. A seguito della comunicazione, il Prefetto può sospendere l’attività di un’impresa funzionale o di impianti a ciclo produttivo continuo?

 

GESTIONE DIPENDENTI E RAPPORTO DI LAVORO

1. Ai fini di agevolare lo spostamento verso e dai luoghi di lavoro del personale delle aziende in cui l’attività produttiva non è sospesa, il datore di lavoro deve rilasciare una dichiarazione al lavoratore che attesti che l’azienda è tra quelle la cui attività non è sospesa?

2. Ho diversi cantieri che prevedono la manutenzione strade, ponti e viadotti sparsi nelle varie regioni d’Italia, posso far circolare i miei dipendenti? e qualora avessi necessità di non farli pernottare in loco, ma di farli rincasare, è possibile?

 

ADEMPIMENTI FISCALI

1. Relativamente alle certificazioni uniche ( CUD 2020), il termine per la trasmissione all’agenzia delle Entrate e per consegna al dipendente rimane fissato al 31 marzo oppure ha subìto un differimento per effetto dei provvedimenti in tema di coronavirus?

2. Il differimento dal 30 aprile al 30 giugno del termine per la presentazione della dichiarazione iva annuale riguarda tutti i contribuenti o solo una categoria di soggetti?

3. La sospensione dei versamenti fiscali disposta dal Decreto “Cura Italia” produce i suoi effetti anche sull’applicabilità della nuova disciplina relativa ai controlli delle ritenute sul reddito dei lavoratori impiegati negli appalti e subappalti?

4. Relativamente alle certificazioni uniche (CU 2020) il termine per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate e per la consegna al dipendente rimane fissato al 31 marzo oppure ha subito un differimento dei termini per effetto dei provvedimenti in tema di coronavirus?

5. La sospensione dei versamenti in scadenza il 16 aprile e 16 maggio 2020 a cosa si riferisce?

6. Quali sono le condizioni per poter usufruire del differimento dei termini in scadenza il 16 aprile ed il 16 maggio 2020?

7. Come deve essere calcolato il fatturato: considero le fatture emesse o i corrispettivi incassati?

8. I versamenti sospesi in scadenza il 16 aprile e il 16 maggio 2020 quando dovranno essere versati?

 

APPALTI PUBBLICI

1. Devo partecipare ad una gara pubblica che prevede il sopralluogo in questi giorni e la presentazione dell’offerta nei primi giorni di aprile. E’ consentito effettuare il sopralluogo alla luce degli ultimi provvedimenti per contenere l’emergenza epidemiologica?

 

AMBIENTE, AUTOTRAPORTO, TECNOLOGIA

1. Quali scadenze  ambientali sono state prorogate?

2. Quali scadenze in merito al codice della strada sono state oggetto di proroga?

3. I nuovi obblighi di licenza fiscale per i serbatoi di carburante a uso privato sono stati prorogati?

4. Quali procedimenti amministrativi in materia di efficienza energetica sono stati prorogati?

5. Quali scadenze ambientali sono state prorogate da Regione Lombardia?

6. Qual è il periodo di validità di  tutte le disposizioni in deroga fissate da Regione Lombardia con l’ordinanza contingibile e urgente n. 520/2020?

7. Come devono essere gestiti i rifiuti costituiti da DPI e fazzoletti di carta?

8. Cosa prevedono le condizioni in deroga per il deposito temporaneo di rifiuti effettuato in cantiere?

9. Cosa prevedono le condizioni in deroga per gli impianti di smaltimento e recupero rifiuti?

10. Come vengono gestiti gli adempimenti legati alla gestione delle terre e rocce da scavo? 

11. Come si deve procedere per gli interventi di bonifica su siti contaminati? 

 

TITOLI ABILITATIVI

1. Se è stato presentato un titolo edilizio di permesso di costruire e non è stato ancora rilasciato alla data del 23 febbraio, cosa succede? Posso considerarlo rilasciato per silenzio assenso?

2. Per gli interventi edilizi già autorizzati al 23 febbraio, i cui lavori non sono iniziati e il cui termine di un anno per iniziarli è in scadenza, cosa accade?

3. Se il titolo edilizio (permesso di costruire o SCIA) con cui mi è stato autorizzato un intervento decade in un giorno successivo al 31 gennaio 2020, posso considerarne prorogata la validità?

4. Entro quando devono essere pagate le rate del contributo di costruzione in scadenza dopo il 23 febbraio 2020?

5. Quando si deve presentare la segnalazione certificata di agibilità per lavori di cui sia stata dichiarata la fine lavori?

6. Posto lo stop di talune attività edili, è stato istituito un termine temporale per procedere alla messa in sicurezza del cantiere?

7. I titoli abilitativi in corso di validità possono essere ricompresi nell’ambito della sospensione dei termini relativi a procedimenti amministrativi in scadenza?