Ispettorato Nazionale del Lavoro - Convalida dimissioni e risoluzione consensuale della lavoratrice madre e del lavoratore padre - Nuova procedura di convalida a distanza

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha reso nota la nuova procedura per la convalida delle dimissioni e della risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro per lavoratori madri e padri di figli fino a tre anni - art. 55 D.Lgs. 151/2001.

Suggerimento n. 393/73 del 1° giugno 2022


Facciamo seguito al nostro Suggerimento n. 189/2020 in cui a seguito delle limitazioni nella circolazione delle persone e nelle relazioni sociali imposte dalle misure di contenimento del contagio COVID-2019 (Coronavirus), rendevamo noto, ai fini della convalida delle dimissioni o risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro per le lavoratrici madri e i lavoratori padri di figli fino a tre anni di età (ex art. 55 D.Lgs. 151/2001), che la normale procedura era stata sostituita dall’invio di un modulo specifico per posta elettronica.

L’Ispettorato del Lavoro, con un apposta notizia pubblicata il 19 maggio 2022 sul proprio portale istituzionale, precisa che a seguito della cessazione del periodo emergenziale da COVID-2019, non è più utilizzabile il modello di richiesta online di convalida delle dimissioni/risoluzioni consensuali (ex art. 55, D.Lgs. 151/2001) in sostituzione del colloquio diretto della lavoratrice madre o del lavoratore padre con il funzionario dell'Ispettorato del lavoro territorialmente competente (ITL).

Con la medesima nota l’Istituto comunica anche la nuova procedura per la convalida delle dimissioni che potrà essere fatta sia recandosi personalmente presso le sedi territoriali di competenza dell’Ispettorato del Lavoro, sia con un colloquio con il personale dell'ITL anche "a distanza" attraverso la presentazione di un apposito modello di richiesta attualmente disponibile online.

Quest'ultimo deve essere compilato in ogni sua parte e sottoscritto dalla lavoratrice o dal lavoratore interessato per poter accedere alla procedura da remoto in alternativa al colloquio in presenza con il funzionario incaricato.

Il nuovo modulo, compilato e sottoscritto, deve, infine, essere trasmesso al competente Ufficio, individuato in base al luogo di lavoro o di residenza del lavoratore o della lavoratrice interessati, mediante posta elettronica.

Al suddetto modulo, occorre anche allegare:

  • copia di un valido documento di identità, da esibire anche in occasione del colloquio online;
  • copia della lettera di dimissioni/risoluzione consensuale presentata al datore di lavoro, debitamente datata e firmata

Referenti

Questo contenuto è riservato agli iscritti ad Assimpredil Ance. Se sei iscritto ad Assimpredil Ance, accedi. Se ancora non lo sei, scopri come fare.